Già in commercio le prime capsule di salvataggio per disastri naturali. Costano poco e ci proteggono da tsunami, tornado, uragani, terremoti e tempeste!

disastri naturali

 

disastri naturali

.

.

seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity 

.

.

Già in commercio le prime capsule di salvataggio per disastri naturali. Costano poco e ci proteggono da tsunami, tornado, uragani, terremoti e tempeste!

L’idea di due ingegneri statunitensi
Vendute le prime capsule di salvataggio per disastri naturali

Dai film di fantascienza alla cruda realtà, le capsule di salvataggio sono arrivate sul mercato. Potranno servire a chi rimane coinvolto in disastri naturali

Mentre il governo degli Stati Uniti cerca nuove perifrasi per evitare di ammettere che il cambiamento climatico è causato dall’uomo, il mondo scientifico ragiona sulle soluzioni ai suoi effetti più catastrofici. I disastri naturali degli ultimi mesi sono entrati nelle televisioni di tutto il mondo, mostrando come le inondazioni, gli uragani e le alluvioni possano colpire duramente anche i paesi più sviluppati.

Le strategie di adattamento non sono affatto perfette, i piani di evacuazione vanno migliorati e intanto le persone continuano a morire. Forse è per questo che qualcuno ha deciso di cautelarsi acquistando, all’inizio di quest’anno, le prime capsule di salvataggio costruite apposta per far fronte alle inondazioni. Le hanno progettate nel 2004 Julian Sharpe e Scott Hill, due ingegneri aerospaziali a Seattle. Dopo aver partecipato alla finale di un contest della NASA nel 2011, hanno avviato le vendite nel 2017. Per ora, i loro gusci si possono ordinare negli Stati Uniti e in Giappone.

Si tratta di ripari galleggianti che, in caso di disastro, può ospitare da due a dieci persone per un massimo di cinque giorni. Realizzate con l’alluminio impiegato dall’industria aeronautica, le capsule sferiche a tenuta stagna proteggono gli occupanti dagli impatti, dalla penetrazione di oggetti contundenti e dall’esposizione al caldo.

I fondatori della società, denominata Survival Capsule, affermano che i loro gusci sono acquistabili a prezzi accessibili, funzionano in caso di tsunami, tornado, uragani, terremoti e tempeste quando l’evacuazione non è possibile. Le capsule sono disponibili in cinque dimensioni differenti: l’accesso si effettua attraverso un portello e all’interno si trovano sedili, acqua e provviste per cinque giorni. L’idea è che in attesa dei soccorsi, le famiglie possano trovare tepore, sicurezza e riparo dentro questa sfera galleggiante.

La cella è personalizzabile con un pannello solare, cinture di sicurezza, bagnetto chimico, luci e impianto stereo. Le capsule di salvataggio di piccole dimensioni sono ideate per le famiglie, mentre quelle di dimensioni maggiori, secondo i due inventori, potrebbero essere acquistate da edifici comunali, aziende, ospedali, aeroporti o scuole.

fonte: http://www.rinnovabili.it/innovazione/capsule-di-salvataggio-disastri-naturali-333/

Già in commercio le prime capsule di salvataggio per disastri naturali. Costano poco e ci proteggono da tsunami, tornado, uragani, terremoti e tempeste!ultima modifica: 2017-09-19T22:15:11+00:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento