Smettere di fumare è possibile? Sì, con la Citisina bastano 5 giorni. Ecco perché

fumare

fumare

 

.

.

seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity 

.

.

 

Smettere di fumare è possibile? Sì, con la Citisina bastano 5 giorni. Ecco perché

Un farmaco di derivazione naturale e di nuovissima generazione permette di dire addio alle sigarette in soli 5 giorni. Ecco di cosa si tratta, dove trovarlo e come funziona

Un rimedio che pochi conoscono ma che è stato recentemente validato da numerosi test scientifici. Si tratta di una molecola denominata citisina che può anche essere preparata dal proprio farmacista. I risultati ottenuti sui soggetti fumatori sembrano essere entusiasmanti. Il farmaco, però, non è esente da effetti collaterali. Ecco tutto ciò che dovresti sapere.

Cos’è la Citisina?
La Citisina è un alcaloide completamente naturale che si trova in alcune piante della famiglia della Fabacee. Uno dei vegetali più utilizzati per estrarre il principio attivo è il Cytisus laburnum L., una pianta che, paradossalmente, viene anche chiamata finto tabacco (fake tobacco).

Niente di nuovo
Come spesso accade, i rimedi che utilizziamo oggigiorno sono stati oggetto di numerose ricerche scientifiche avvenute anche mezzo secolo fa. I primi importanti studi sulla Citisina, infatti, sono stati effettuati intorno al 1960 ed erano proprio rivolti alla dipendenza da fumo. Solo nel 2011, però, le ricerche cominciarono ad essere un po’ più approfondite e le prove di efficacia furono pubblicate New England Journal of Medicine. Ma il vero successo si ottenne solo due anni fa, quando gli studi evidenziarono che la sua efficacia era addirittura superiore alla terapia sostitutiva nicotinica e i costi dieci volte inferiori.

–          Sapevi che…?
Uno studio pubblicato su Molecular medicine reports ha evidenziato un effetto pro-apoptosi della Citisina nei confronti delle cellule cancerogene. Lo studio ha dimostrato come la molecola inibisca la crescita delle cellule HepG2 in maniera dose-dipendente.

Lo trovi in farmacia
E’ possibile acquistare la Citisina nella propria farmacia di fiducia sotto fortma di preparazione galenica, quindi si può ottenere solo nei punti vendita dotati di laboratorio interno. Al contrario, in altri paesi europei, c’è un farmaco già pronto commercializzato con il nome di Tabex. In entrambi i casi per l’acquisto occorre la ricetta del proprio medico curante.

I vantaggi della Citisina
Questa molecola resa disponibile grazie a un progetto chiamato Citex, offre numerosi vantaggi. Il primo è quello d poter avere a disposizione una dose personalizzata richiesta dal medico in base alla situazione del paziente. In altri casi la dose media è di 1,5 mg. Il costo, inoltre, è molto ridotto e un mese di terapia può costare un massimo di 35 euro – il cui importo è detraibile. Il preparato è disponibile sia in gocce che capsule.

Come si usa la Citisina
Il trattamento standard prevede 25 giorni di terapia suddivisi n in appena 5 assunzioni:

Dal 1° al 3° giorno: 6 capsule/dì

Dal 4° al 12° giorno: 5 capsule/dì

Dal 13° al 16° giorno: 4 capsule/dì

Dal 17° al 20° giorno: 3 capsule/dì

Dal 21° al 25 giorno: 1- 2 capsule/dì

Fin dal primo giorno si ottengono nella maggior parte dei casi effetti di disassuefazione e generalmente si riduce al minimo il consumo di sigarette.

Perché funziona la Citisina?
La Citisina agisce come antagonista dei recettori nicotinici α4β2 presenti a livello cerebrale svolgendo così un’azione simile alla nicotina, pur non assumendo tale sostanza. In questo modo – e in tempi brevissimi – si riducono vistosamente i sintomi da astinenza e si elimina la sensazione di piacere e gratificazione generata dalla sigaretta.

Quando è sconsigliata la Citisina
La Citisina non dovrebbe essere assunta in caso di Schizofrenia, Insufficienza Cardiaca Cronica, Ipertiroidismo, Cancro al Surrene, Diabete, Insufficienza epatica o renale. Può essere sconsigliata anche nei pazienti infartuati, con grave edema polmonare, asma, gravidanza e allattamento.

Effetti Collaterali della Citisina
Raramente possono evidenziarsi effetti collaterali importanti. Alcuni soggetti hanno riportati casi di bruciore di stomaco, mal di testa, disturbi digestivi, debolezza muscolare, tachicardie e vertigini. In ogni caso l’effetto collaterale più comune è la gastrite. Per ulteriori informazioni sulla molecola è possibile visitare il sito del progetto Citex.

Bibliografia Scientifica
[1] N Engl J Med. 2014 Dec 18;371(25):2353-62. doi: 10.1056/NEJMoa1407764. Cytisine versus nicotine for smoking cessation. Walker N1, Howe C, Glover M, McRobbie H, Barnes J, Nosa V, Parag V, Bassett B, Bullen C.

[2] N Engl J Med. 2011 Sep 29;365(13):1193-200. doi: 10.1056/NEJMoa1102035. Placebo-controlled trial of cytisine for smoking cessation. West R1, Zatonski W, Cedzynska M, Lewandowska D, Pazik J, Aveyard P, Stapleton J.

[3] Arch Intern Med. 2006 Aug 14-28;166(15):1553-9. Cytisine for smoking cessation: a literature review and a meta-analysis. Etter JF1.

 

tratto da: https://www.diariodelweb.it/naturale/articolo/?nid=20171103_460901

Smettere di fumare è possibile? Sì, con la Citisina bastano 5 giorni. Ecco perchéultima modifica: 2017-11-03T16:56:21+00:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento